• appartamento-lago-como-01
  • Appartamento lago di Como
  • Appartamento lago di Como
  • Residence Lago di Como
  • Residence Lago di Como
  • Residence Lago di Como

Tirano e Teglio

A pochi passi dal confine svizzero si trova Tirano, in posizione strategica sin dai tempi più antichi, di cui conserva le vestigia: mura medievali, palazzi nobiliari, edifici sacri. È punto di partenza del trenino rosso della Ferrovia Retica, che effettua il suo tragitto fino al passo Bernina, per poi scendere verso St. Moritz.

Il Santuario della Madonna di Tirano, è da considerarsi il monumento religioso più importante della Valtellina.
L’evento miracoloso alla base della costruzione del santuario stesso ebbe luogo il 29 settembre 1504 a Tirano, in un orto, quando la Madonna apparve al beato Mario Omodei, chiedendogli di edificare in quel luogo un tempio in suo onore.
Egli fu quindi il primo promotore della costruzione del Santuario, iniziata il 25 marzo (giorno dell’Annunciazione di Maria Vergine) del 1505 e terminata nel 1513.

Un fondovalle ricco di storia, cultura, enogastronomia, con località turistiche di grande richiamo (Aprica e Teglio), che si accompagnano a piccoli comuni meno noti, ma di pari fascino, per offrire al visitatore possibilità di conoscenza di un territorio di valore inestimabile.

Teglio, esposto al sole è stato recentemente classificato “uno dei più bei borghi d’Italia” per le testimonianze storiche e artistiche che presenta, è anche luogo di villeggiatura estiva ed invernale, grazie alle solatie piste di prato Valentino.

Grosio è altrettanto intriso di storia e arte e le sue origini sono testimoniate dalle incisioni rupestri, nell’omonimo parco, che risalgono al 2200/1000 a.C.
Aprica alla porta orientale del Parco regionale delle Orobie Valtellinesi, è un importante centro turistico.
In inverno offre un’area sciistica con piste di ogni grado di difficoltà, in estate offre ampie possibilità di passeggiate in zone protette, come la Riserva Naturale di Pian di Gembro, conca pianeggiante caratterizzata dalla presenza di una torbiera con specie vegetali tipiche, e l’Osservatorio Eco-Faunustico Alpino.